Onde

Non solo il mare, anche la montagna ha le sue onde: origine della turbolenza atmosferica ad alta quota

Di Maria Vittoria Guarino – L’interazione tra masse d’aria in movimento e orografia innesca in atmosfera un movimento oscillatorio noto come onda di montagna (o orografica). La rottura delle onde di montagna è una delle cause della turbolenza atmosferica che gli aerei spesso incontrano ad alta quota. La difficoltà di prevedere il verificarsi di questo tipo di turbolenza e il fatto che essa si verifichi senza alcun indizio visivo (ragion per cui si parla di turbolenza in aria chiara) la rendono particolarmente insidiosa e pericolosa per la sicurezza in volo. Infatti, in condizioni atmosferiche favorevoli alla loro generazione e propagazione, le onde di montagna possono essere così forti da portare un aereo momentaneamente fuori controllo.


Onde da surf nella magnetosfera terrestre

Le classiche onde da surfista, dovute alla cosiddetta “instabilità di Kelvin-Helmholtz”, sono causate dallo scorrimento non turbolento di due fluidi con densità e velocità differenti e sono visibili un po’…