Astrofisica

Astronomia e religione, un rapporto possibile

Di Angelo Zinzi – Non sono pochi gli esempi nei quali la religione è stata vista come oscurantista nei confronti della scienza e dell’astronomia in particolare. Basti pensare a Galileo, costretto ad abiurare le teorie copernicane da lui sostenute, oppure a Giordano Bruno, condannato al rogo perché, tra le altre cose, fiero sostenitore della molteplicità dei mondi e del moto della Terra. Ma altri esempi, più recenti di questi, ci possono invece far comprendere che queste due discipline possono correre su binari paralleli, cercando in realtà risposte a domande che nascono dal profondo dell’animo umano. In questo articolo ripercorreremo le vite e le scoperte di tre grandi astronomi appartenenti al mondo ecclesiastico: Angelo Secchi, Georges Lemaitre e Guy Consolmagno, capaci di coniugare la fede cristiana e la ricerca della verità tipica dello scienziato moderno.



Report del “6th Mars Atmosphere Modelling and Observations Workshop”, 17-20 Gennaio, Granada 2017, Spagna

Di Arianna Piccialli – La sesta conferenza sui modelli e le osservazioni dell’atmosfera marziana ha riunito nella bella città andalusa più di 100 ricercatori provenienti da tutto il mondo. Durante quattro giorni, giovani ricercatori insieme con i maggiori esperti di atmosfere planetarie hanno discusso delle più recenti osservazioni dell’atmosfera marziana, di modelli climatici e del futuro dell’esplorazione spaziale su Marte.



Immagini dai confini del Sole

Gli scienziati sono da poco riusciti ad osservare i primi indizi di una chiara struttura che suddivide il Sole dal resto del sistema solare. Il Sole non è una sfera…


L’ultima stella dell’universo – Le nane rosse

Un giorno l’ultima stella morirà e L’universo diventerà definitivamente buio. Probabilmente questa stella sarà una nana rossa, una stella di piccole dimensioni, ma molto interessante. Queste stelle potrebbero infatti aver…