Basic Science

La variabilità genetica di SARS-CoV-2

A cura di: Silvia Dell’Anna; Revisionato da: Stefano Vavassori – La variabilità genetica di SARS-CoV-2 e’ risultato di processi di mutazione e di ricombinazione. Questa caratteristica consente l’adattamento virale alla specie umana. L‘epidemiologia molecolare sfrutta la variabilità genetica del virus per ricostruire le catene di trasmissione nell’uomo.