Riduzione ed esaurimento funzionale delle cellule T in pazienti con Malattia da Coronavirus 2019 (COVID-19)

Riassunto e traduzione dell’articolo: Bo Diao, Chenhui Wang, Yingjun Tan, Xiewan Chen, Ying Liu, Lifen Ning, Li Chen, Min Li, Yueping Liu, Gang Wang, Zilin Yuan, Zeqing Feng, Yuzhang Wu, Yongwen Chen, Reduction and Functional Exhaustion of T Cells in Patients with Coronavirus Disease 2019 (COVID-19), MedRxiv (pre-print senza peer review).

Riassunto e traduzione a cura di: Carmela Iosco; Revisionato: Giovanni Martino

Articolo Originale Pubblicato il 20 febbraio 2020

I linfociti T giocano un ruolo fondamentale nell’immunità contro i virus ma il loro stato funzionale e la loro conta assoluta, in pazienti con COVID-19, restano poco chiari.

Il gruppo di ricerca ha analizzato le conte cellulari delle cellule T totali e dei sottogruppi CD4+, CD8+ e la concentrazione di citochine nel siero da 522 pazienti (range di età 5 giorni – 97 anni) affetti da COVID-19 (RT-PCR quantitativa positiva su tampone nasofaringeo), ospedalizzati in due diverse sedi a Wuhan da dicembre 2019 a gennaio 2020. Il gruppo di controllo è costituito da 40 individui sani (range di età 2 – 62 anni).

L’espressione dei marcatori di esaurimento dei linfociti T (PD-1 e Tim-3) è stata valutata tramite citometria a flusso nel sangue periferico di 14 pazienti.

Il numero di linfociti T totali e delle popolazioni CD4+ e CD8+ è nettamente ridotto nei pazienti COVID-19, soprattutto tra i pazienti di età maggiore di 60 anni e in quelli che richiedevano cure di Terapia Intensiva (ICU), suggerendo una riduzione del numero di cellule T correlata all’età ed alla gravità delle manifestazioni cliniche della malattia.  Le conte delle linfociti T totali e delle popolazioni CD4+ e CD8+ erano inferiori a 800/μL, 400/μL, 300/μL rispettivamente e negativamente correlate alla sopravvivenza del paziente.

L’analisi statistica ha mostrato chela quantità di linfociti T è inversamdente proporzionale alla concentrazione sierica di IL-6, IL-10 e TNF-α. Nella fase di convalescenza e diminuzione della sintomatologia si osservavano concentrazioni ridotte di IL-6, IL-10 e TNF-α e conte di linfociti T progressivamente in crescita.

I linfociti T dei pazienti COVID-19 mostrano livelli signigicativamente più elevati marcatore di esaurimento PD-1 confrontati con controlli sani. L’incremento dei marcatori di esaurimento PD1 e TIM3 è risultato progressivamente in incremento nei pazienti dalle fasi iniziali della malattia alla progressione in forme gravi per cui si rendeva necessario il ricorso all’ICU. Nei pazienti in ICU l’espressione di tali marcatori risultava significativamente più elevata rispetto agli altri sottogruppi.

L’espressione dell’enzima convertitore di angiotensina-2 (ACE2), il recettore predetto del virus SARS-CoV-2, è assente sulle cellule T, suggerendo come la riduzione numerica della conta di linfociti T non sia da imputarsi ad un effetto citopatico diretto del virus ma da meccanismi indiretti.

Le conte linfocitarie T sono significativamente ridotte nei pazienti COVID-19. I linfociti T residui appaiono funzionalmente esausti. Valori assoluti di linfociti T totali, CD8+ e CD4 rispettivamente inferiori a 800/μL, 300/μL, and 400/μL, anche in assenza di sintomatologia severa, sono correlati ad un rischio di deterioramento clinico significativo e dovrebbero essere utilizzati come indicatori per stabilire un iter terapeutico e di monitoraggio più aggressivo.

N° pazienti arruolati: 522 pazienti COVID-19 e 40 controlli sani in via retrospettiva, 14 pazienti COVID-19 e 3 controlli sani per l’espressione dei marcatori di esaurimento delle cellule T  PD-1 and Tim-3

Metodi:  conta cellule T e sottogruppi CD4+, CD8+, espressione dei marcatori di esaurimento delle cellule T  PD-1 and Tim-3 per mezzo di citometria a flusso; concentrazione sierica di IL-6, IL-10, TNFa (metodologia non riportata)

Prognosi: peggioramento condizioni, necessità di intervento continuativo e aggressivo

About the Author

AIRI CLIP
Siamo un gruppo di medici, biologi, e ricercatori. Scriviamo in associazione con AIRIcerca in capacità privata (non rappresentiamo le rispettive istituzioni!) nel tentativo di aiutare i medici italiani che stanno affrontando l’epidemia Covid19. Controlliamo costantemente la letteratura scientifica e forniamo brevi riassunti in italiano peer-reviewed (troverete per ogni riassunto il nome di chi lo ha scritto e chi lo ha revisionato). Per agevolare la ricerca delle informazioni, assegnamo delle parole-chiave ad ogni riassunto. Speriamo in questo modo di fornire una versione concisa e in italiano di quanto di nuovo ha da offrire la letteratura scientifica sull’epidemia.

Be the first to comment on "Riduzione ed esaurimento funzionale delle cellule T in pazienti con Malattia da Coronavirus 2019 (COVID-19)"

Leave a comment

Your email address will not be published.