MINIREVIEW: Cure Possibili E Controindicazioni Per Soggetti Carenti Di G6PD

Analisi della letteratura e scrittura a cura di: Carmela Iosco; Revisionato: Stefania Principe

Gli studi selezionati permettono di vedere gli effetti dei farmaci utilizzati in atto maggiormente nella patologia COVID-19 e i possibili rischi in pazienti con deficit di G6PD.  Sono stati presi in considerazione clorochina e idrossiclorochina, antivirali, acido alfa lipoico.

In pazienti umani, in caso di carenza di G6PD, quindi in un ambiente ricco di dannosi radicali liberi dell’ossigeno, si è riscontrato un aumento di infezioni di coronavirus 229E, data da replicazione aumentata del virus il che favorisce la comparsa di sindrome respiratoria acuta grave; in uno studio di Yi Hsuan Wu et al nel 2006 si era già ipotizzato come lo stress ossidativo renda la cellula ospite più suscettibile all’infezione da coronavirus 229E.

1. Clorochina e Idrossiclorochina Medio rischio a dosi terapeutiche per carenti di G6PD. Generalmente non causa crisi emolitiche ma può scatenare crisi emolitiche in associazione a processi infettivi e stati febbrili, oppure in occasione di ingestione di alte dosi. Usata contro malaria e patologie da protozoi.

Meccanismi d’azione Pare che interferisca con una proteina recettoriale polmonare che permette l’ingresso del virus; peggiorerebbe l’acidificazione di strutture interne delle cellule, interferendo col normale traffico al loro interno

Dati Scarsi sui pazienti umani. Pare che in Cina si stia raccomandando un regime di 500mg PO due volte al giorno. Controindicato in diverse patologie inclusa G6PD. Può essere associato o meno ad azitromicina 500 mg una volta, seguita da  250 mg ogni giorno per 4 giorni.

2. Antivirali nessun rischio noto per carenti di G6PD. Remdesivir: mix di antivirali usati nel trattamento di HIV ma non disponibile in commercio al dettaglio; lopinavir/ritonavir disponibili in commercio e ben noti, usati per SARS e MERS in combinazione con ribavirin per avere effetto.

Meccanismi d’azione Remdesivir: inibitore dell’enzima che fa replicare l’RNA del virus; lopinavir: inibitore degli enzimi che tagliano le proteine, bloccando la replicazione virale; ritonavir rallenta la degradazione di lopinavir aumentandone la durata di effetto

Dati farmaci bel tollerati, per il remdesevir: dati scarsi sui pazienti umani.

3. Acido alfa lipoico Nessun rischio noto per carenti di G6PD. Coenzima usato per polineuropatie e patologie epatiche da anni. Antiossidante, “spazzino” di radicali liberi dell’ossigeno, reattivi e dannosi. L’aggiunta dell’acido alfa lipoico ha dimostrato attenuare la suscettibilità all’infezione di coronavirus 229E.

Meccanismi d’azione normalizza lo stress ossidativo, antiossidante, ripulisce dai radicali liberi, un parametro che contribuisce all’infettività da coronavirus 229E.

Dati Farmaci bel tollerati.

*La somministrazione di Acido alfa lipoico può attenuare la suscettibilità aumentata a tali infezioni. Pare che la molecola possa inibire la replicazione di HIV-1 e quindi possa essere usata nel tentativo di inibire anche la nuova epidemia da coronavirus 2020.

Bibliografia:

Josh Farkas, The Internet Book of Critical Care (IBCC), 02-03-2020.

Zhang L, Liu Y. Potential interventions for novel coronavirus in China: A
systematic review
. J Med Virol. 2020 May;92(5):479-490.

Yi Hsuan Wu, Ching Ping Tseng, Mei Lin Cheng, Hung Yao Ho, Shin Ru Shih, And Daniel Tsun-Yee Chiu, The effect of G6PD-deficiency on coronavirus 229E infection. The FASEB Journal 2006 20:5, LB71-LB71, 07-03-2006.

About the Author

AIRI CLIP
Siamo un gruppo di medici, biologi, e ricercatori. Scriviamo in associazione con AIRIcerca in capacità privata (non rappresentiamo le rispettive istituzioni!) nel tentativo di aiutare i medici italiani che stanno affrontando l’epidemia Covid19. Controlliamo costantemente la letteratura scientifica e forniamo brevi riassunti in italiano peer-reviewed (troverete per ogni riassunto il nome di chi lo ha scritto e chi lo ha revisionato). Per agevolare la ricerca delle informazioni, assegnamo delle parole-chiave ad ogni riassunto. Speriamo in questo modo di fornire una versione concisa e in italiano di quanto di nuovo ha da offrire la letteratura scientifica sull’epidemia.

Be the first to comment on "MINIREVIEW: Cure Possibili E Controindicazioni Per Soggetti Carenti Di G6PD"

Leave a comment

Your email address will not be published.