Caratteristiche Cliniche E Alla Tc Della Polmonite Covid-19 : Focus Su Gestanti E Bambini

Riassunto e traduzione dell’articolo: Huanhuan Liu PhD, Fang Liu MD, Jinning Li PhD, Tingting Zhang MD, Dengbin Wang PhD, Weishun Lan MD, Clinical and CT Imaging Features of the COVID-19 Pneumonia: Focus on Pregnant Women and Children, Journal of Infection.

Riassunto e traduzione a cura di: Daria Di Filippo; Revisionato: Caroline Benski

Articolo Originale Pubblicato il 11 Marzo 2020

Studio retrospettivo su 59 casi : 14 adulte non gravide positive al test per COVID-19, 16 gestanti positive al test, 25 diagnosticate clinicamente (tra la 22esima e la 41esima settimana) e 4 bambini positivi al test. I dati mostrano caratteristiche cliniche atipiche nelle gestanti con COVID-19 come leucocitosi, elevata conta neutrofili e consolidazioni alla TC come lesioni principali, quadro che potrebbe limitare l’identificazione iniziale della malattia. La TC e’ stata confermata essere utile negli adulti per un’identificazione precoce, per la definizione di gravita’ di malattia e per la valutazione degli effetti terapeutici nei casi di COVID-19 con o senza conferma laboratoristica. Nei bambini invece, l’anamnesi recente per individuare l’esposizione e la sintomatologia clinica sono i dati piu’ importanti per lo screening.

Dal cluster iniziale di pazienti con polmonite COVID-19, epidemiologicamente collegati al mercato del pesce locale di Wuhan, il SARS-CoV-2 si e’ rapidamente diffuso in tutto il mondo. Il suo numero di riproduzione di base (R0) e’ stimato essere 3.77. Una identificazione precoce di COVID-19 e’ dunque importante per i pazienti come per la popolazione sana.

La diagnosi di COVID-19 viene posta con l’identificazione dell’acido nucleico del nuovo coronavirus con RT-PCR in tamponi, escreato o secrezioni del tratto respiratorio inferiore o nel sangue. Tuttavia, i kit diagnostici sono difficili da reperire, hanno lunghi tempi di manipolazione e possono dare falsi negativi in caso di insufficiente materiale virale nel campione. Sono stati  riportati alcuni casi negativi al test RT-PCR iniziale, ma con caratteristiche alla TC tipiche per COVID-19, risultati poi positivi dopo ripetuti test. Pertanto, la TC torace gioca un ruolo importante nella sorveglianza e diagnosi di polmonite COVID-19, con una maggiore sensibilita’ ed efficacia dell’RX.

Questo è uno studio retrospettivo che ha come scopo quello di analizzare le caratteristiche cliniche e le immagini della TC in donne gravide e bambini con la polmonite da COVID-19. Sono stati analizzati 59 casi: 14 adulte non gravide positive al test per COVID-19, 41 gravide e 4 bambini positivi al test. Tra le gravide, 16 positive al test e 25 diagnosticate clinicamente (di cui 17 negative ma con caratteristiche TC tipiche per polmonite COVID-19 e 8 non hanno effettuato il test).

 Tutte le gestanti che hanno sviluppato la sintomatologia COVID-19 sono state classificate come forme medie o generiche. Nessuna gestante e’ stata ammessa in terapia intensive (UTI), e nessuna anomalia e’ stata riscontrata nei loro neonati. Le 41 gestanti hanno presentato temperature iniziale normale, leucocitosi con elevati neutrofili e linfopenia, rispetto alle pazienti non gravide.

Le immagini TC sono state analizzate utilizzando un metodo a punti: l’interessamento di ciascun lobo polmonare e’ stato classificato come assente (0%), minimo (1-25%), lieve (26-50%), moderato (51-75%), o severo (76-100%), con punteggi corrispondenti di 0,1,2,3, e 4, rispettivamente. Il punteggio globale “total severity score” (TSS) e’ stato poi ottenuto sommando Ii punteggi dei cinque lobi. 614 lesioni polmonari, a distribuzione bilaterale e periferica principalmente, sono state identificate in totale. Il vetro smerigliato puro (GGO) e’ stato evidenziato nel 72% delle pazienti non gravide, mentre la consolidazione mista o totale sono state le lesioni evidenziate piu’ frequentemente nelle gestanti. I bambini con COVID-19 hanno presentato quadri intermedi con vetro smerigliato focale o consolidazioni. 23 delle pazienti adulte hanno effettuato una TC di follow-up dopo terapia antivirale: il 69% ha mostrato progressione di malattia a 3 giorni, mentre nell’80%  si e’ rilevato un miglioramento dopo 6-9 giorni dalla TC iniziale.

In conclusione, I reperti clinici atipici delle gestanti affetti da COVID-19 come la leucocitosi, gli aumentati neutrofili potrebbero inizialmente rendere difficile la diagnosi. Nelle gestanti, alla TC sono prevalenti le consolidazioni. La Tc si conferma utile per una diagnosi precoce, per la valutazione di severita’ di malattia e della efficacia terapeutica nei casi COVID-19 confermati o meno laboratoristicamente. Nei bambini viceversa, l’anamnesi recente e la sintomatologia clinica sono piu’ utili per lo screening rispetto alla TC.

About the Author

AIRI CLIP
Siamo un gruppo di medici, biologi, e ricercatori. Scriviamo in associazione con AIRIcerca in capacità privata (non rappresentiamo le rispettive istituzioni!) nel tentativo di aiutare i medici italiani che stanno affrontando l’epidemia Covid19. Controlliamo costantemente la letteratura scientifica e forniamo brevi riassunti in italiano peer-reviewed (troverete per ogni riassunto il nome di chi lo ha scritto e chi lo ha revisionato). Per agevolare la ricerca delle informazioni, assegnamo delle parole-chiave ad ogni riassunto. Speriamo in questo modo di fornire una versione concisa e in italiano di quanto di nuovo ha da offrire la letteratura scientifica sull’epidemia.

Be the first to comment on "Caratteristiche Cliniche E Alla Tc Della Polmonite Covid-19 : Focus Su Gestanti E Bambini"

Leave a comment

Your email address will not be published.