MINIREVIEW: Origini del SARS-Cov-2

Analisi della letteratura a cura di: Sytse Piersma

Traduzione a cura di: Francesca Fontana; Revisionato: Edda Cava; Ringraziamenti a Maurizio Buggio

Sars-CoV-2 è uno dei tre corononavirus a più alta mortalità insieme a quelli di SARS e MERS, con cui condivide alta identita’ genetica nel suo RNA a singola elica di 30kb. Il suo reservoir originale più probabile sarebbe il pipistrello, oltre che alcuni altri animali, da cui successivamente ha effettuato un salto di specie acquisendo la potenzialità di infettare e trasmettersi nell’uomo e causando la cosiddetta CoViD-19.
Il virus è ricoperto da un pericapside che lo rende sensibile all’alcol, mentre grazie alle sue “spike” protein sarebbe in grado di legare il recettore ACE2, lo stesso condiviso da SARS-CoV-1, e infettare i tessuti umani.

Il SARS-CoV-2 appartiene alla famiglia dei Coronaviridae ed e’ uno dei 3 virus del gruppo noti per la notevole morbilità’, insieme al SARS CoV-1 del 2003 e MERS. Si tratta di virus enveloped (con pericapside), ovvero dotato di una membrana esterna necessaria per infettare le cellule. Questo rende il virus sensibile ad alcool e altri disinfettanti usati contro virus enveloped. SARS-CoV-2 ha un genoma a singolo strand di RNA, di circa 30000 paia di basi. Nonostante le grandi dimensioni e la composizione, il genoma di questo virus e’ relativamente stabile tra diversi isolati clinici. Questa stabilità’ probabilmente dipende dalla presenza di attivita’ di proof reading da parte del virus. Analisi iniziali dell’istituto di virologia di Wuhan hanno dimostrato che SARS-CoV-2  ha un’identita’ del 96% con un coronavirus (RaTG13) isolato in campioni di pipistrelli Rhinolophus affinis. I peplomeri virali del picco (spike protein) mediano l’ingresso del virus e contengono un dominio di legame al recettore. Nel SARS-CoV-2 questo e’ identico a quello di un coronavirus isolato da un Pangolino del Borneo (Manis javanica ), importato illegalmente nella provincia del Guangdong, il che inizialmente aveva fatto pensare che l’infezione provenisse dal pangolino. Tuttavia, nessuno dei coronavirus identificati in pangolino ha mostrato sufficiente somiglianza al SARS-CoV-2 da suggerire una trasmissione diretta all’uomo. La spike protein del SARS-CoV-2 ha un dominio di legame a recettore che suggerisce una forte affinita’ per la proteina ACE2 di umani, altri primati, furetto, maiale e gatto ed altre con alta omologia del recettore. Al contrario, SARS-CoV-2 potrebbe legarsi meno facilmente a ACE2 di altre specie associate ad altri virus simila alla SARS, inclusi roditori e civette. Poiche’ anche il virus SARS Cov-1 usa ACE2 per entrare nella cellula, modelli animali transgenici per ACE2 sono stati sviluppati per studiare virus SARS in modelli preclinici e diversi gruppi stanno valutando se siano utilizzabili per SAR-CoV-2. Infine, SARS-CoV-2 contiene un peculiare sito di taglio per la furina, che e’ necessario affinche’ il virus salti di specie (per esempio da pipistrelli ad umani). Questo sito non e’ stato trovato in nessun altro virus o organismo, il che contrasta le teorie che sia artificiale. I diversi studi attualmente in corso non solo aiuteranno a determinare le origini del virus, ma faciliteranno lo sviluppo di vaccini e terapie.

Bibliografia:

K.G. Andersen, A. Rambaut, W.I. Lipkin, E.C. Holmes, R.F. Garry (2020) The Proximal Origin of SARS-CoV-2. virological.org.

Hu B, Zeng LP, Yang XL, Ge XY, Zhang W, Li B, Xie JZ, Shen XR, Zhang YZ, Wang N, Luo DS, Zheng XS, Wang MN, Daszak P, Wang LF, Cui J, Shi ZL. Discovery of a rich gene pool of bat SARS-related coronaviruses provides new insights into the origin of SARS coronavirus. PLoS Pathog. 2017 Nov 30;13(11):e1006698.

Zhou P, Yang XL, Wang XG, Hu B, Zhang L, Zhang W, Si HR, Zhu Y, Li B, Huang CL, Chen HD, Chen J, Luo Y, Guo H, Jiang RD, Liu MQ, Chen Y, Shen XR, Wang X, Zheng XS, Zhao K, Chen QJ, Deng F, Liu LL, Yan B, Zhan FX, Wang YY, Xiao GF, Shi ZL. A pneumonia outbreak associated with a new coronavirus of probable bat origin. Nature. 2020 Mar;579(7798):270-273.

Letko M, Marzi A, Munster V. Functional assessment of cell entry and receptor usage for SARS-CoV-2 and other lineage B betacoronaviruses. Nat Microbiol. 2020 Feb 24

Denison MR, Graham RL, Donaldson EF, Eckerle LD, Baric RS. Coronaviruses: an RNA proofreading machine regulates replication fidelity and diversity. RNA Biol. 2011 Mar-Apr;8(2):270-9.

David Tuller, Gertrud U. Rey (2020) Furin cleavage site in the SARS-CoV-2 coronavirus glycoprotein. Virology Blog.

About the Author

AIRI CLIP
Siamo un gruppo di medici, biologi, e ricercatori. Scriviamo in associazione con AIRIcerca in capacità privata (non rappresentiamo le rispettive istituzioni!) nel tentativo di aiutare i medici italiani che stanno affrontando l’epidemia Covid19. Controlliamo costantemente la letteratura scientifica e forniamo brevi riassunti in italiano peer-reviewed (troverete per ogni riassunto il nome di chi lo ha scritto e chi lo ha revisionato). Per agevolare la ricerca delle informazioni, assegnamo delle parole-chiave ad ogni riassunto. Speriamo in questo modo di fornire una versione concisa e in italiano di quanto di nuovo ha da offrire la letteratura scientifica sull’epidemia.

Be the first to comment on "MINIREVIEW: Origini del SARS-Cov-2"

Leave a comment

Your email address will not be published.