Donatori universali di cellule T per l’immunoterapia del cancro

Notizia pubblicata il 30 Marzo 2017
L’immunoterapia è un approccio terapeutico di successo nei pazienti affetti da leucemia linfoblastica acuta e prolunga le chance di sopravvivenza nell’attesa che un donatore di midollo osseo diventi disponibile per il trapianto. Tuttavia il successo di questo approccio dipende dalla disponibilità di linfociti T del paziente. Le cellule T sono isolate, manipolate in vitro per essere rese capaci di riconoscere le cellule leucemiche e poi rinfuse nel paziente. Questo significa anche che la terapia è personalizzata e di conseguenza difficile da produrre su larga scala. In uno studio pubblicato su Science Translational Medicine è presentato lo sviluppo di un linfocita T universale. Gli autori hanno utilizzato cellule T provenienti da donatori non compatibili e le hanno ingegnerizzate con la tecnologia CRISPR/Cas9 per renderle tollerabili e al tempo stesso in grado di attaccare le cellule leucemiche. Due pazienti sono stati trattati con questa terapia e hanno ottenuto uno stato di remissione clinica.


Be the first to comment on "Donatori universali di cellule T per l’immunoterapia del cancro"

Leave a comment

Your email address will not be published.