Cambio di rotta per la somministrazione di farmaci contro il cancro

Sin dagli anni ’40, quando la chemioterapia è stata adottata per la prima volta nella cura del cancro, la sperimentazione e la successiva approvazione dei farmaci chemioterapici è sempre stata basata sull’organo da cui il tumore da curare aveva origine. Un farmaco vincente nella cura del melanoma poteva poi essere approvato per un altro tumore, ma solo dopo ulteriori sperimentazioni. Di recente la Food and Drug Administration (FDA), l’ente che regola l’approvazione di farmaci negli Stati Uniti, ha consentito, per la prima volta, l’approvazione di un farmaco chemioterapico, keytruda, nella cura di qualsiasi tumore solido caratterizzato da un difetto molecolare in un meccanismo di riparo del DNA noto come Mismatch Repair. Leggi l’editoriale su Science e il comunicato stampo sul sito della FDA.



 

Be the first to comment on "Cambio di rotta per la somministrazione di farmaci contro il cancro"

Leave a comment

Your email address will not be published.