I gemelli cattivi di alcune molecole

C10H15N è la formula chimica per uno dei componenti principali di un comune spray nasale, mentre C10H15N è la formula chimica per un sostanza estremamente pericolosa. la metanfetamina. Entrambe queste molecole hanno lo stesso punto di ebollizione, 215°C, lo stesso peso molecolare, 149.23 g/mole e contengono gli stessi elementi chimici disposti in una struttura quasi identica. Questo video di MinuteEarth ci spiega il perchè molecole talmente simili possono avere effetti sul nostro organismo estremamente diversi.

La l-metanfetamina dello spray nasale e la sostanza psicoattiva d-metanfetamina, sono degli enantiomeri, ovvero hanno una struttura reciprocamente speculare come due mani, se solo quella destra fosse cattiva. Proprio come le nostra mano destra entra bene in un guanto destro e non in un sinistro e viceversa, anche due enantiomeri possono associarsi con i loro rispettivi recettori e non viceversa. Quando il ricettore dello spray nasale, la molecola sinistrorsa, viene attivato attiva un processo che porta alla facilitazione dell’apertura dei seni nasali. Quando il ricettore per la molecola destrorsa viene attivato il processo nervoso che viene attivato porta ad uno stato euforico ed afrodisiaco nell’immediato e più a lungo termine dipendenza e danni cerebrali.

Allo stesso modo migliaia di altre molecole hanno rispettivi enantiomeri con funzioni molto diverse: la d-Penicillammina lega metalli pesanti nel sangue e ne permette l’evacuazione tramite l’urina, la l-penicillammina è invece molto tossica in quanto blocca la capacità di usare la vitamina B6, causando malfunzionamenti del sistema nervoso centrale. Un altro esempio interessante è quello dell’l-carvone, una molecola che produce un odore simile alla menta, mentre il suo enantiomero d-carvone produce un odore simile alla liquirizia.

Sebbene gli enantiomeri abbiano una struttura molecolare molto simile non sono facilmente convertibili nel loro corrispettivo speculare. Per convertire il comune spray nasale in d-metamfetamina bisogna rompere dei legami covalenti tra due atomi di carbonio, un processo che richiede reagenti molto pericolosi e costose apparecchiature ad alta pressione.

Negli angoli remoti della rete vi sono varie descrizioni di persone che hanno tentato e spesso fallito nel cercare di ottenere d-metamfetamina dallo spray nasale. Le industrie che producono spray nasale contenente l-metamfetamina hanno anche cambiato il nome del componente sulla scatola in levometamfetamina al fine di scoraggiare possibili aspiranti Walter White.

1 Comment on "I gemelli cattivi di alcune molecole"

  1. Cecilia | 9 Maggio 2017 at 8:00 |

    Very useful!

Leave a comment

Your email address will not be published.