Effetti collaterali? cancro

Uno studio pubblicato su Nature dimostra che gli inibitori dell’enzima PI3K∂ (phophatidylinositol Kinase 3∂) possono predisporre al rischio di leucemie e linfomi. L’enzima PI3K∂ controlla l’attività dell’enzima AID (Activation Induced Cytidine deaminase) che svolge un importante funzione nello sviluppo dei linfociti B. AID contribuisce alla ipermutazione somatica, un fenomeno attraverso il quale vengono introdotte mutazioni nei geni codificanti anticorpi. L’enzima AID è sottoposto a uno stretto controllo da parte di PI3K∂. Gli inibitori di PI3K∂ contribuiscono pertanto a un’iperattività di AID che confluisce nell’accumulo di mutazioni nei linfociti B, con concomitante rischio di sviluppo di leucemie e linfomi. Questi dati hanno un enorme valenza clinica considerando che gli inibitori di PI3K∂ fanno parte di diversi protocolli contro leucemie e linfomi.


Be the first to comment on "Effetti collaterali? cancro"

Leave a comment

Your email address will not be published.