TRAPPIST-1: una piccola stella e 7 pianeti rocciosi per conoscere meglio gli esopianeti

NASA/JPL-Caltech

Ha fatto scalpore la settimana scorsa l’annuncio della NASA della scoperta di 7 pianeti rocciosi intorno alla stella nana rossa TRAPPIST-1. La particolarità della scoperta risiede nel fatto che mai prima d’ora si era avuta la possibilità di osservare nello stesso sistema esoplanetario tanti pianeti tutti di tipo terrestre, sia per densità che per dimensioni.
Lo studio, pubblicato su Nature, ha coinvolto diversi strumenti, di cui il principale è il telescopio belga TRAPPIST installato all’osservatorio ESO in Cile.
Di questi sette pianeti almeno tre sono nella cosiddetta fascia abitabile e gli autori dell’articolo si soffermano in particolare sulla possibilità di andare ad analizzare le composizione delle atmosfere dei pianeti durante i prossimi transiti, considerato che la stella è molto poco luminosa (delle prime scoperte relative a questo sistema ne avevamo già parlato a maggio 2016).
Leggi di più su Media-INAF, dove troverai anche una serie di video interviste a ricercatori italiani attivi nello studio dei sistemi esoplanetari.


Be the first to comment on "TRAPPIST-1: una piccola stella e 7 pianeti rocciosi per conoscere meglio gli esopianeti"

Leave a comment

Your email address will not be published.