Il mistero della riproduzione delle anguille

Un team europeo di ricercatori sta studiando da tempo, utilizzando tracking satellitare, il tragitto delle anguille (Anguilla anguilla) verso il luogo di riproduzione. In un nuovo studio pubblicato su Science Advances i ricercatori hanno utilizzato dati ottenuti da 707 anguille e provenienti da quattro regioni europee, confermando che la migrazione inizia tra agosto e dicembre. Benché la maggior parte delle anguille siano oggetto di predazione, i ricercatori sono stati in grado di seguire il percorso di oltre 80 pesci. Le anguille, che si sono dirette verso il Mar dei Sargassi, hanno mostrato un andamento diurno verticale, nuotando a maggiore profondità durante il giorno e più in superficie durante la notte, mentre la loro velocità variava tra i 3 e i 47 km al giorno. La riproduzione inoltre ha un picco tra dicembre e febbraio. Gli autori ritengono che l’anguilla europea adotti una strategia migratoria mista, con alcuni individui in grado di migrare velocemente mentre altri, più lenti, arrivano appena in tempo per la riproduzione.Per saperne di più leggi The Conversation.


Be the first to comment on "Il mistero della riproduzione delle anguille"

Leave a comment

Your email address will not be published.