Esopianeti in ammassi aperti

Crediti: INAF-L. R. Bedin

Andare a cercare pianeti che orbitano attorno a stelle situate in ammassi aperti (agglomerati ad alta concentrazione di stelle) è in genere reputata impresa ardua, proprio perché le tante stelle presenti non permettono di distinguere le loro singole luminosità.
E invece un team INAF, utilizzando le riprese combinate di un telescopio a Terra con quelle di Kepler/K2, è riuscito ad individuare due candidati esopianeti proprio in due ammassi aperti.
La tecnica utilizzata sfrutta la grande risoluzione angolare del telescopio a Terra, maggiore rispetto a Kepler, per individuare bene le stelle da seguire successivamente dallo spazio.



 

Be the first to comment on "Esopianeti in ammassi aperti"

Leave a comment

Your email address will not be published.