Un probabile pianeta roccioso intorno alla stella più vicina alla Terra

Proxima Centauri è la stella che dista meno dal Sole, poco più di 4 anni luce, nulla nell’ambito spaziale. E in questi giorni è stato pubblicato su Nature uno studio tramite il quale è stato identificato un pianeta ad una distanza dalla stella (una nana rossa) da farlo rientrare nella fascia abitabile.
Certamente Proxima-b (questo il nome del pianeta) catalizzerà l’attenzione degli studiosi nei prossimi anni, ma tanti sono ancora i punti oscuri: il metodo della velocità radiale con il quale è stato scoperto (con i telescopi europei ESO) non permette di studiarne le caratteristiche superficiali o la composizione atmosferica.
Per questo motivo è solo probabile sia un pianeta roccioso, ma l’estrema vicinanza alla sua stella, e la turbolenza della stella stessa rendono anzi improbabile lo sviluppo di vita su di esso.
Leggi di più su Media-INAF.

Crediti: ESO/M. Kornmesser
 



 

Be the first to comment on "Un probabile pianeta roccioso intorno alla stella più vicina alla Terra"

Leave a comment

Your email address will not be published.