Nuovo metodo per la purificazione dei nanotubi di carbonio

I nanotubi di carbonio a singola parete (SWCNT, single wall carbon nanotubes) sono un materiale con proprietà uniche che può essere impiegato in numerose applicazioni. In questi ultimi anni sono stati commercialzzati differenti prodotti contenenti nanotubi di carbonio che sfruttano le proprietà meccaniche di questo materiale. Mentre le applicazioni che utilizzano le proprietà ottiche ed elettroniche dei SWCNT non hanno avuto lo stesso successo. Ciò prinicpalmente è dovuto alla difficoltà nel purificare i differenti tipi di SWCNT che si ottengono con tutti i diversi processi di sintesi sino ad ora impiegati. Dalla sintesi vengono prodotti due differenti tipi di nanotubi: metallici (m-SWCNT) e semiconduttori (sc-SWCNT). Come si intuisce dai loro nomi, i due tipi di nanotubi presentano una differente conduttività elettrica dovuta al cambiamento dell’energia di bandgap che passa da 0 a 2 ev in base a come si avvolge su se stesso il foglio di grafene. A seconda delle applicazioni è necessario isolare un solo tipo di SWCNT ad esempio m-SWCNT per elettrodi o sc-SWCNT per transistor. Ricercatori della McMaster University sono riusciti ad isolare i due differenti tipi di SWCNT disperdendoli selettivamente in polimeri coniugati. Partendo da poly(fluorene-co-pyridine) ricco in elettroni (polimero coniugato n-type), hanno parzialmente metilato l’unità pridinica, ottenendo un polimero povero in elettroni (p-type), i due polimero sono in grado di disperdere selettivamente i due diversi tipi di nanotubi in base al differente grado di polarizzabilità di  m-SWCNT e sc-SWCNT.
Maggiori info su phys.org, mentre la ricerca è stat pubblicata su Chemistry European Journal.


Be the first to comment on "Nuovo metodo per la purificazione dei nanotubi di carbonio"

Leave a comment

Your email address will not be published.