L’ultimo sguardo di Hitomi

Di Hitomi, il satellite giapponese che e’ esploso un mese dopo il lancio, ci rimarrà solo questo articolo pubblicato su Nature ma che farà comunque parlare di sé.
Prima della distruzione per una manovra errata, Il satellite e’ riuscito a raccogliere ottimi dati dall’ammasso di galassie nella costellazione di Perseo e della galassia più grande al suo interno, NGC 1275. I risultati mostrano una ricca nube di plasma caldo di decine di milioni di gradi. Questo plasma caldissimo emesso dal buco nero, impedirebbe la formazione di nuove stelle all’interno della galassia, regolando così la crescita del stessa galassia.
Maggiori dettagli sull’eredità di Hitomi presso INAF e ASI.

Credits:Università di Waterloo

Be the first to comment on "L’ultimo sguardo di Hitomi"

Leave a comment

Your email address will not be published.