Una proteina embrionale potrebbe essere utile per prevedere problemi in gravidanza.

Quando l’ovulo umano viene fecondato, si impianta nella parete uterina e quindi continua la propria crescita, sviluppando attraverso l’epitelio uterino, la placenta che permetterà all’embrione di sopravvivere. Un recente studio su Human Reproduction dimostra come una particolare proteina (Sincitina-1) abbia un ruolo cruciale nello sviluppo dell’embrione e nella formazione della placenta. L’origine di questa proteina risale a circa 25 milioni di anni fa, originata da un virus che infettò i nostri predecessori e di cui ancor oggi rimane traccia nel nostro genoma . Attualmente, secondo gli autori, viene espressa nelle primissime fasi di crescita embrionale e sembra essere fondamentale per l’impianto dell’embrione nella parete uterina. I livelli di espressione di questa proteina potrebbero essere predittivi per eventuali problemi durante la gravidanza, come la pre-eclampsia.

 

Be the first to comment on "Una proteina embrionale potrebbe essere utile per prevedere problemi in gravidanza."

Leave a comment

Your email address will not be published.