Tremendi tsunami su Marte

Oggigiorno Marte è un enorme deserto arido e freddo, ma miliardi di anni fa un oceano ricopriva la quasi totalità del suo emisfero settentrionale.
Ciò che ha sempre lasciato perplessi gli studiosi è stata, però, la mancanza di linee di costa ben definite, com ci si aspetta nel caso di oceani stabili. Una nuova ipotesi tira in ballo la relativa frequenza di maremoti di dimensioni enormi se comparati a quelli terrestri: maremoti la cui origine sarebbe da ricercare non nei movimenti tellurici, ma in mega impatti di asteroidi.
In particolare, su un articolo pubblicato su Nature Scientific Reports vengono studiati in dettaglio due tsunami avvenuti circa 3 miliardi di anni fa a distanza di 3 milioni di anni l’uno dall’altro. In questi casi si noterebbe anche la differente temperatura delle due epoche, con la prima, più calda, che ha lasciato depositi rocciosi e la seconda, più fredda, che ha creato lobi ghiacciati.
 



 

Be the first to comment on "Tremendi tsunami su Marte"

Leave a comment

Your email address will not be published.