Buchi neri “gemellari” per l’onda gravitazionale

Continuano le teorie su quello che è accaduto prima dell’emissione dell’onda gravitazionale vista da LIGO di cui Fermi-GBM ha ipotizzato come controparte elettromagnetica un GRB osservato 0.4 secondi dopo.
Viste le masse dei buchi neri coinvolti, non avrebbe dovuto esserci emissione di raggi gamma, ma Abraham Loeb del Center for Astrophysics della Harvard University ha ipotizzato che i due buchi neri si fossero formati all’interno della stessa stella nelle fasi finali della sua vita, come una coppia di gemelli nell’utero materno.
Più dettagli su Media INAF.

Be the first to comment on "Buchi neri “gemellari” per l’onda gravitazionale"

Leave a comment

Your email address will not be published.