Un passo in avanti verso la comprensione dell’intelligenza umana

Si sa che circa il 40% dell’intelligenza umana è ereditaria, ma fino ad oggi ancora non è del tutto chiaro quali siano i geni responsabili. Alcuni ricercatori, sfruttando grandi quantità di dati genetici e comportamentali, sono riusciti ad identificare due reti genetiche che sembrano contribuire a funzioni cerebrali superiori. Si tratta di M1 e M3, una con circa 1000 geni, l’altra con non più di 100. Le reti sarebbero implicate nel pensiero laterale, ma avrebbero anche un ruolo nei disturbi dello sviluppo neurologico come epilessia e schizofrenia. Leggi l’articolo su Nature Neuroscience.
 


Be the first to comment on "Un passo in avanti verso la comprensione dell’intelligenza umana"

Leave a comment

Your email address will not be published.