Sviluppato un nuovo possibile agente terapeutico contro le malattie auto-infiammatorie

Un recente lavoro, pubblicato sulla rivista Nature Medicine, descrive lo sviluppo di un nuovo inibitore per il complesso dell’inflammosoma NLRP3. Questo complesso proteico, costituito appunto dalla proteina NALP3, dall’adattatore ASC e dalla proteasi Caspasi-1, ha un ruolo centrale in molte malattie autoimmuni e auto-infiammatorie; si forma in risposta a stimoli infettivi ambientali (es. presenza di proteine della parete batterica), attiva la Caspasi-1 che a sua volta va a produrre la forma attiva di Interleuchina-1b, il principale mediatore della risposta infiammatoria. Nel caso di malattie auto-infiammatorie si ha un’attivazione costante di questo meccanismo, non più dipendente da stimoli esterni che causa un’infiammazione cronica. Questo lavoro rappresenta un primissimo passo nello sviluppo di nuovi farmaci che possano aiutare i pazienti affetti da queste malattie.
Notizia a cura di Fulvio Celsi

Be the first to comment on "Sviluppato un nuovo possibile agente terapeutico contro le malattie auto-infiammatorie"

Leave a comment

Your email address will not be published.