Un gel per per separare oro dai rifiuti

I rifiuti, in particolare quelli di dispositivi elettronici, sono una miniera di metalli preziosi. Dato l’aumento esponenziale di questo tipo di residui, c’è un grande interesse ambientale ed economico nel trovare nuove soluzioni per la separazione e il riciclaggio di metalli come l’oro e l’argento. Ricercatori dell’Università di York hanno utilizzato un idrogel (network polimerico con la capacità di trattenere grandi quantità di acqua) per catturare ioni di oro e argento in soluzioni acquose. Il gel, formato da 1,3:2,4-di(4-acilidrazide)benzilidene sorbitolo, presenta un’ottima tolleranza ad un ampio intervallo di pH: oltre ad avere alta capacità selettiva e assorbente verso questi ioni è anche in grado di formare direttamente nanoparticelle di oro o argento. Le nanofibre del gel favoriscono la nucleazione e crescita delle nanoparticelle riducendo gli ioni attraverso i gruppi di idrazide presenti nella struttura polimerica. Il materiale ibrido ottenuto è conduttivo e può essere utilizzato come elettrodo.
Maggiori info su phys.org, l’articolo completo è stato pubblicato su Angewandte Chemie.


Be the first to comment on "Un gel per per separare oro dai rifiuti"

Leave a comment

Your email address will not be published.