Nuovo modello per la camera magmatica del Mount St. Helens

Un articolo pubblicato su Science descrive i risultati di una campagna sismologica che ha permesso di ricostruire un’immagine bidimensionale della camera magmatica del Mount St. Helens, uno dei vulcani più attivi della costa Pacifica Nord-Americana. Questa analisi ha evidenziato la presenza di un bacino magmatico superficiale ed uno profondo, quest’ultimo appare molto esteso e potrebbe alimentare sia il Mount St. Helens che l’Indian Heaven volcanic field, un’area vulcanica quiescente che si trova a sud. Inoltre, le nuove scoperte sul sistema di alimentazione del Mt. St. Helens potrebbero aiutare a comprendere le fasi dell’eruzione del 1980 che ha portato al parziale collasso dell’edificio vulcanico.


Be the first to comment on "Nuovo modello per la camera magmatica del Mount St. Helens"

Leave a comment

Your email address will not be published.