Il mistero degli occhi primitivi

L’uomo di Neanderthal, benchè scomparso circa 40000 anni fa, era molto simile alla nostra specie, l’Homo sapiens, ma, tra le tante differenze, spiccano anche gli occhi estremamente grandi. Inizialmente si credeva che questa caratteristica fisiologica fosse dovuta all’organismo più grande, portando il cervello a dedicare un’ampia area alla visione e al controllo del corpo a discapito di altre funzioni come il social networking. Ora, un nuovo studio pubblicato su American Journal of Physical Anthropology, mostra invece che gli occhi grandi erano in realtà correlati con gruppi di individui più grandi. Questo porterebbe a credere che le dimensioni oculari fossero quindi legate alla possibilità di vedere meglio con meno luce.
 


Be the first to comment on "Il mistero degli occhi primitivi"

Leave a comment

Your email address will not be published.