Bruchi giapponesi si fanno difendere dalle formiche

Un team di scienziati giapponesi ha scoperto che il bruco della specie Narathura japonica è in grado di attirare le formiche della specie Pristomyrmex puntactus con delle secrezioni zuccherine e di farle comportare da guardie del corpo, difendendolo dalle aggressioni di ragni e vespe. I risultati degli esperimenti di laboratorio, presentati in un articolo pubblicato su Current Biology, hanno dimostrato che le formiche che ingeriscono le secrezioni del bruco hanno bassi livelli di dopamina che probabilmente ne controlla l’aggressività. E’ quindi da capire se tra le due specie ci sia una relazione mutualistica o invece parassitico-manipolativa. Per saperne di più leggi New Scientist.



 

Be the first to comment on "Bruchi giapponesi si fanno difendere dalle formiche"

Leave a comment

Your email address will not be published.