Sonno e memoria

Che riuscire a dormire bene faciliti l’acquisizione di nuove informazioni, rafforzando l’apprendimento, e’ risaputo da tempo. Un nuovo studio condotto da ricercatori dell’Universita’ di Uppsala, in Svezia, ha mostrato che non solo il sonno promuove la formazione di memorie a lungo termine ma ne assicura anche l’accesso durante periodi di stress cognitivo. Perdere ore di sonno in periodi di forte stress potrebbe quindi determinare defezioni nel processo di richiamo delle informazioni. Per saperne di più: Neuroscientist News.
 



 

Be the first to comment on "Sonno e memoria"

Leave a comment

Your email address will not be published.