Philae si sveglia e Rosetta osserva getti notturni dalla cometa

Sabato 13 giugno, alle ore 22:28 italiane, la sonda Rosetta ha captato il primo segnale del lander Philae da sette mesi a questa parte.
Philae ha già iniziato ad inviare dati relativi al giorno precedente, dimostrando che era già acceso da alcuni e nei prossimi giorni più di 8000 pacchetti di dati sono attessi al centro di controllo ESA.
Intanto la cometa 67P Churyumov-Gerasimenko, oramai scortata dalla sonda ESA Rosetta da quasi un anno, si avvicina a grandi passi al suo massimo avvicinamento al Sole, previsto per agosto, e la sua attività inizia a farsi sempre più intensa.
Sono recenti, infatti, le immagini che mostrano getti di gas provenienti non più solo dalle zone esposte alla luce solare, ma anche da quelle in ombra o nella zona ancora “notturna” della superficie.
67P-getti-nottuni


Be the first to comment on "Philae si sveglia e Rosetta osserva getti notturni dalla cometa"

Leave a comment

Your email address will not be published.