Nanoemulsioni di oli vegetali per la disinfezione di alimenti freschi

Circa la metà delle malattie di origine alimentare è dovuta alla contaminazione di prodotti alimentari freschi. Attualmente le industrie alimentari disinfettano i prodotti freschi tramite lavaggi in acqua con aggiunta di cloro. Ad ogni modo questa procedura non è particolarmente efficacie, c’è quindi l’esigenza di trovare antimicrobici alternativi e compatibili con prodotti alimentari. Una valida soluzione sarebbe l’impiego di oli essenziali vegetali (come quelli di origano o timo) i quali possiedono un efficace effetto anitimicrobico, ma il loro utilizzo nell’industria alimentare è limitato dalla loro scarsa solubilità in acqua. Un team di ricercatori della Wayne State University ha preparato nanoemulsioni di olio di origano testandole su lattuga contaminata con diversi batteri, questi preparati sono stati in grado di ridurre la presenza dei ceppi L. monocytogenes, S. Typhimurium e E. coli. La nanoemulsione permette la solubilità degli oli in acqua e ne aumenta il tasso di rilascio rispetto rispetto all’utilizzo di nanoparticelle/nanocapsule polimeriche, inoltre il tensioattivo (di origine vegetale) aumenta la superficie di contatto dell’olio con il prodotto alimentare. Approfondimenti su azonano.


Be the first to comment on "Nanoemulsioni di oli vegetali per la disinfezione di alimenti freschi"

Leave a comment

Your email address will not be published.