Un’onda d’urto solare supersonica misurata per la prima volta

Non sono eventi rari, capitando circa due volte al mese, ma la misura dell’effetto del vento solare sulle Fasce di Van Allen dell’8 ottobre 2013 rimarrà nella storia perché, per la prima volta, è stata misurata ai due estremi della magnetosfera terrestre dalle sonde NASA Probe A e B. La ricerca condotta sulla base di queste misure, pubblicata sul Journal of Geophysical Research, ha permesso di capire che, nonostante la potenza del vento solare, lo scudo magnetico terrestre ha reagito in maniera egregia, facendo rimbalzare gli elettroni, così da causare un’onda d’urto.
 

Be the first to comment on "Un’onda d’urto solare supersonica misurata per la prima volta"

Leave a comment

Your email address will not be published.